Sportello Orientamento gratuito Numero verde 800 82 84 74

Guida alle Lauree Online in Lingue: i corsi disponibili, quali scegliere e cosa sapere

La laurea in Lingue online è fra le più antiche dell’università telematica. Rientra nell’offerta formativa da più di 10 anni: il primo corso della laurea a distanza è stato attivato nel 2009. Scegliere di apprendere lingue straniere online offre numerose opportunità lavorative che posso essere sfruttate anche durante il corso di studi: un grande vantaggio che l’università frontale banalmente non può offrire.

L’università telematica in Lingue offre una serie di percorsi di studi divisi in triennale e magistrale. I percorsi triennali disponibili online afferiscono alle classi di laurea in Lingue e culture moderne (L-11) e Mediazione linguistica (L-12). Le lauree magistrali che possono essere ottenute dopo un percorso di studi online, invece, appartengono alle classi di Lingue e letterature moderne europee e americane (LM-37) e Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale (LM-38). Tutto sta nel decidere se poi la laurea in lingue a distanza si preferirà una carriera più legata all’editoria o all’interpretariato. I vari percorsi offrono infatti prospettive diverse a seconda che l’accento sia posto più sull’insegnamento della lingua (Mediazione Linguistica) o sulla cultura del Paese che si deciderà di approfondire (Lingue e Culture Moderne).

Studiare lingue online offre moltissimi sbocchi lavorativi interessanti: con una laurea telematica come questa è possibile lavorare nel mondo dell’editoria della comunicazione e del marketing, nel turismo, nella diplomazia e negli affari esteri, ma anche nel campo della consulenza legale e amministrativa.

Le possibilità, insomma sono davvero moltissime e il vantaggio reale di iscriversi ad una facoltà telematica è di non avere vincoli in termini di luogo e orari nei quali prendere parte alle attività didattiche. Le lezioni sono fruibili da qualunque dispositivo (computer, smartphone, tablet), 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 senza dover effettuare spostamenti. Lingue online non fa naturalmente eccezione.

In questa guida:

Laurea in Lingue Online: tutti i corsi disponibili

Nota: per i corsi ad iscrizione agevolata il nostro sportello orientamento potrà offrire gratuitamente assistenza nel processo di iscrizione e nella richiesta di riconoscimento CFU, tariffe ridotte e agevolazioni finanziarie esclusive.
  • Corsi di Laurea Online
    Corso
    Tipologia
    Ateneo
    Classe
    Costo Agevolazioni
    Iscrizione agevolata Info

 I corsi di lingue online sono così divisi:

  • Lingue e culture moderne (L-11);
  • Mediazione linguistica (L-12);
  • Lettere – indirizzo Lingue Moderne (L-10);
  • Lingue e letterature moderne europee e americane (LM-37);
  • Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale (LM-38).

I corsi di laurea in Lingue online di primo livello della classe di laurea triennale in Lingue e culture moderne (L-11) seguono un percorso di studi lineare e tradizionale mescolando all’apprendimento della lingua, l’approfondimento degli aspetti letterari, didattici e filologici. Nel piano di studi sono previsti anche esami di storia e letteratura italiana.

Al contrario il corso di laurea in Lingue online afferente alla classe di laurea triennale in Mediazione linguistica (L-12) si concentra maggiormente sullo studio della lingua che si deciderà di approfondire. Gli esami teorici sono spesso affiancati da esercitazioni pratiche sulla traduzione tecnica e sui linguaggi settoriali. I percorsi di questo tipo privilegiano l’acquisizione di competenze anche in ambito economico-giuridico, antropologico e sociale.

Il corso di laurea in Lettere (L-10) con Indirizzo in Lingue Moderne oltre a fornire una forte conoscenza delle caratteristiche della lingua italiana, offrirà allo studente lo studio e l’approfondimento della lingua inglese e di una seconda lingua europea a scelta tra francese, tedesco e spagnolo. 

I corsi di laurea magistrale online in Lingue della classe di Lingue e letterature moderne europee e americane (LM-37) hanno un focus ben preciso, scandito dal nome e proseguono idealmente gli insegnamenti L-11. Le competenze linguistiche che forniscono sono di tipo avanzato e consentono al termine degli studi di arrivare al livello C2 del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER). Il livello C2 della laurea online di lingue consente di accedere all’insegnamento e a qualsiasi posizione lavorativa in cui le lingue che abbiamo studiato giochino un ruolo rilevante.

Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale (LM-38), infine, si concentra su un aspetto ancora diverso rispetto agli altri e cioè sui processi sociolinguistici e i meccanismi comunicativi. Essi approfondiscono ulteriormente la conoscenze delle culture delle lingue di studio, oltre che delle lingue stesse. C’è una base anche economico-giuridica che potrebbe diventare importante se dovessimo decidere di investire le nostre energie per un lavoro nel settore del marketing.

Lingue Online nelle Università Telematiche Italiane

Le università telematiche in lingue non sono molte, seppure, esistendo dal 2009, il corso di laurea abbia una sua discreta longevità. A fare da apripista in questo settore è stata l’Unimarconi con il corso triennale di Lingue e Culture Moderne. Dopo anni, per motivi diversi, il corso dell’università in lingue telematica all’Unimarconi, è passato sotto la facoltà di Lettere ed è ad oggi un curriculum in Lingue Moderne.

Ci si può iscrivere a Lingue straniere grazie anche a eCampus, che propone corsi di laurea in Lingue a distanza dal 2013. Un’ulteriore possibilità per studiare Lingue online si è poi aggiunta quando anche l’Universitas Mercatorum che ha attivato un percorso di studi autonomo.

Il grande svantaggio, purtroppo, è che non esistono facoltà di Lingue online riconosciute dal MIUR. Tutti i corsi sopraelencati fanno parte della facoltà di Lettere e Filosofia. A differenze della già citata Università Guglielmo Marconi, ad esempio, l’Universitas Mercatorum, pone il corso di laurea in Lingue straniere nella facoltà di Economia Online. È importante precisare però che in termini di riconoscimento e validità del titolo di studi non fa alcuna differenza: si tratta esclusivamente di una questione amministrativa. La laurea dell’università privata in lingue è riconosciuta come valida a tutti gli effetti e valutata come tale anche in sede di colloquio lavorativo.

Tutti i Corsi di Laurea Triennale Online in Lingue

Nota: per i corsi ad iscrizione agevolata il nostro sportello orientamento potrà offrire gratuitamente assistenza nel processo di iscrizione e nella richiesta di riconoscimento CFU, tariffe ridotte e agevolazioni finanziarie esclusive.
  • Corsi di Laurea Online
    Corso
    Ateneo
    Classe
    CFU
    Costo Agevolazioni
    Iscrizione agevolata Info

La laurea triennale in Lingue online può essere ottenuta scegliendo una di queste università telematiche:

  • eCampus con il corso di Lingue e culture europee e del resto del mondo (L-11). Le linge che si possono approfondire con questo corso di studi sono: inglese, francese, spagnolo o tedesco, russo, arabo o cinese. L’unica limitazione è quella di non poter scegliere di studiare russo e arabo né russo e cinese né arabo e cinese. Studiare l’arabo, il russo o il cinese potrebbero aprirci le porte per un lavoro all’estero già durante il nostro percorso di studi, tanto da permetterci di svolgere una professione quando ancora dobbiamo finire gli esami. Avere la possibilità di lavorare e studiare contemporaneamente senza ripercussioni è uno dei grandi vantaggi dell’università telematica.
  • Universitas Mercatorum con il corso di studi della laurea triennale online in Lingue e Mercati (L-12). Un corso di studi che si concentra sugli aspetti giuridici, economici e socio-culturali della lingua che abbiamo scelto. Anche in questo caso tra le lingue opzionabili c’è il cinese. La Cina è una delle destinazioni di studio non-anglofone più popolari del mondo. Attualmente viene stimato che ci siano 400.000 stranieri che studiano in Cina. Il cinese mandarino è la lingua più diffusa al mondo (per numero di parlanti). Questo è utile anche nel momento in cui si cerca occupazione. Le aziende sono in cerca di opportunità non solo in Cina, ma anche nei paesi vicini. E nel momento in cui vi presentate sul mercato del lavoro, il vostro curriculum sarà più appetibile.
  • All’Unimarconi, purtroppo come accennavamo in partenza, non è più erogata la laurea triennale in Lingue online. Questa proposta è stata sostituita dall’orientamento Lingue moderne disponibile nell’ambito del corso di laurea in Lettere (L-10). Se deciderete di intraprendere questo corso di studi online, potrete poi ottenere il riconoscimento dei CFU per l’iscrizione al corso di Lingue moderne per la comunicazione internazionale (LM-38).

Tutti i Corsi di Laurea Magistrale Online in Lingue

Nota: per i corsi ad iscrizione agevolata il nostro sportello orientamento potrà offrire gratuitamente assistenza nel processo di iscrizione e nella richiesta di riconoscimento CFU, tariffe ridotte e agevolazioni finanziarie esclusive.

 La laurea magistrale in Lingue online può essere ottenuta scegliendo una di queste università telematiche:

  • eCampus: dopo il corso di Lingue e culture europee e del resto del mondo (L-11) potrete proseguire il vostro percorso iscrivendovi a Lingue e letterature moderne e traduzione interculturale (LM-37). L’eCampus alla laurea magistrale online mette a disposizione due curricula: Lingue e letterature europee e Traduzione e processi interlinguistici. In un caso si approfondiscono i processi linguistici legati alla letteratura e nell’altro alla traduzione. Il secondo, tuttavia, si concentra maggiormente sulla traduzione tecnica e i linguaggi settoriali. Gli studenti manterranno le due lingue di studio scelte nel percorso triennale proseguendo nello studio e nelle analisi delle stesse.
  • Unimarconi: nonostante non sia presente una laurea triennale che sarà comunque riconosciuta senza obbligo di esami aggiuntivi da altre università frontali e telematiche, questa università online propone una laurea magistrale online in Lingue moderne per la comunicazione internazionale (LM-38). Il corso si propone come completamento dell’orientamento didattico in Lingue moderne attivo nell’ambito del corso di laurea in Lettere (L-10). Alle conoscenze di natura linguistico-letteraria sono affiancate quelle di ambito sociale, giuridico e delle relazioni internazionali. Anche in questo caso viene mantenuto lo studio delle lingue scelte durante il percorso triennale.

Piano di Studi di Lingue: ecco com’è strutturato

Nel piano di studi di Lingue sono incluse discipline di base, discipline caratterizzanti e attività affini o integrative (materie complementari). Le discipline di base sono:

  • L‐FIL‐LET/09 ‐ Filologia e linguistica romanza
  • L‐FIL‐LET/10 ‐ Letteratura italiana
  • L‐FIL‐LET/11 ‐ Letteratura italiana contemporanea
  • L‐FIL‐LET/12 ‐ Linguistica italiana
  • L‐FIL‐LET/13 ‐ Filologia della letteratura italiana
  • L‐FIL‐LET/14 ‐ Critica letteraria e letterature comparate
  • L‐FIL‐LET/15 ‐ Filologia germanica
  • L‐LIN/01 ‐ Glottologia e linguistica
  • L‐LIN/02 ‐ Didattica delle lingue moderne
  • L‐LIN/03 ‐ Letteratura francese
  • L‐LIN/04 ‐ Lingua e traduzione ‐ lingua francese
  • L‐LIN/05 ‐ Letteratura spagnola
  • L‐LIN/06 ‐ Lingua e letterature ispano‐ americane
  • L‐LIN/07 ‐ Lingua e traduzione ‐ lingua spagnola
  • L‐LIN/08 ‐ Letterature portoghese e brasiliana
  • L‐LIN/09 ‐ Lingua e traduzione ‐ lingue portoghese e brasiliana
  • L‐LIN/10 ‐ Letteratura inglese
  • L‐LIN/11 ‐ Lingue e letterature anglo‐ americane
  • L‐LIN/12 ‐ Lingua e traduzione ‐ lingua inglese
  • L‐LIN/13 ‐ Letteratura tedesca
  • L‐LIN/14 ‐ Lingua e traduzione ‐ lingua tedesca
  • L‐LIN/15 ‐ Lingue e letterature nordiche
  • L‐LIN/16 ‐ Lingua e letteratura nederlandese
  • L‐LIN/17 ‐ Lingua e letteratura romena
  • L‐LIN/18 ‐ Lingua e letteratura albanese
  • L‐LIN/19 ‐ Filologia ugro‐finnica
  • L‐LIN/20 ‐ Lingua e letteratura neogreca
  • L‐LIN/21 ‐ Slavistica

Molto del nostro percorso, in questo caso, dipende dalle lingue che decideremo di approfondire nel nostro percorso verso la laurea online. A Lingue gli esami fondamentali si estendono attraverso le annualità replicandosi con un livello di conoscenza richiesta sempre maggiore. L’unico punto da considerare è che spesso sono propedeutici: non si può passare all’esame successivo senza aver superato il precedente e ciò vuol dire spesso arenarsi.

Tra le materie della facoltà di Lingue straniere per le classi di laurea in Lingue e culture moderne (L-11) e Lingue e letterature moderne europee e americane (LM-37) uno spazio rilevante viene dato non solo alle discipline linguistiche previste ma anche a quelle storiche, letterarie e antropologiche sottointendendo l’importanza che ha la cultura all’interno di questo percorso formativo. I percorsi di studio della classe di Mediazione linguistica (L-12), d’altro canto, integrano anche l’approfondimento dei linguaggi settoriali.

Nel piano di studi di Lingue per la classe di laurea magistrale in Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale (LM-38), infine, come veniva accennato in precedenza sono obbligatorie anche quel gruppo di discipline afferenti l’area di scienze economico‐giuridiche, sociali e della comunicazione. Non a caso il perso in lingue è spesso il trampolino di lancio per accedere alle professioni del marketing tradizionale e digitale. Non soltanto per l’importanza innegabile che le lingue hanno in questi settori, ma anche perché grazie agli esami di comunicazione ed economia si sviluppano le competenze necessarie ad emergere in questo ambito. A spostare l’ago della bilancia è senza dubbio, poi, l’esperienza lavorativa (gli stage, le aziende con cui siamo venuti a contatto), che con la laurea all’università telematica avremo il tempo di portare avanti senza problemi in termini di presenza alle lezioni frontali.

Costi Laurea Online in Lingue: ecco quali sono

I costi per una rata online di lingue dipendono principalmente dalla retta annuale che oscilla tra un minimo di € 2.400 e un massimo di € 3.900. Alle somme citate occorre poi aggiungere la tassa regionale ed eventuali diritti di segreteria per l’immatricolazione. Non solo: molte università, come eCampus, offrono dei benefit, come la possibilità di frequentare delle lezioni frontali e anche questo ha deti costi.  L’Ateneo propone anche una serie di servizi opzionali aggiuntivi (tutor dal vivo, residenzialità) i cui prezzi determinano la variazione dell’ammontare dei costi della laurea in Lingue online.

I costi della laurea online sono comunque più bassi di quella frontale: solo la tassa d’iscrizione quantificata in base all’indice ISEE, ossia in base alla fascia di reddito può variare da un minimo di 400 a un massimo di 3.000 euro; a cui poi va comunque aggiunta la tassa regionale, il costo del materiale di studio (libri e cancelleria) e altre spese aggiuntive come l’affitto di un appartamento o l’utilizzo di mezzi pubblici. Sono spese da sottovalutare perché comportano anche un investimento in termini di consumi alimentari. Stando a casa i costi si abbattono notevolmente oltre ad avere il vantaggio non subire distrazioni esterne. Il tempo che viene dedicato allo studio è realmente di qualità e questo comporta statisticamente una maggiore velocità nel conseguimento del titolo di studio. E’ più basso, sostanzialmente, il rischio di finire fuori corso e pagare ulteriormente per le tasse universitarie a questo punto raddoppiate rispetto ai piani iniziali.

Inoltre i costi della laurea in Lingue straniere online possono anche essere notevolmente ridotti. Il prezzo della retta, ad esempio, si dimezza se ci si iscrive a tempo parziale. Ulteriori sconti sono garantiti dalle convenzioni esistenti tra gli Atenei e vari enti e associazioni nazionali e locali. Il vostro compito sarà solo quello di approfondire le convenzioni in vostro possesso e fare un match con quelle fornite dalle università telematiche più vicine alla vostra zona. Per saperne di più sui costi dell’università telematica per la laurea online in Lingue è sufficiente compilare senza impegno il form al termine dell’articolo. Verrete ricontattati da un consulente che avrà il compito di raccogliere le vostre esigenze e fare in modo che vengano soddisfatte in termini di costi e di soddisfazione personale. Nel prossimo paragrafo approfondiremo gli sbocchi lavorativi che garantisce la laurea in lingue con focus sui diversi percorsi di studi per capire a quali realtà si potrà accedere dopo la laurea triennale (o quella magistrale).

Sbocchi Lavorativi della Laurea in Lingue

Gli sbocchi lavorativi di Lingue dipendono sostanzialmente dalle nostre aspirazioni e dal tipo di percorso formativo decideremo di intraprendere durante gli anni all’università telematica. Tra i più comuni c’è senz’altro l’impiego nelle rappresentanze diplomatiche e consolari o nell’ambito del giornalismo e dell’editoria.

Il corso di laurea prepara lo studente per ricoprire ruoli per cui è richiesta capacità di gestire metodi e processi in ambito dei servizi culturali (biblioteche, musei, archivi, enti culturali) e della traduzione letteraria. I principali ambiti lavorativi sono quindi attività ricettive, uffici amministrativi e commerciali che hanno a che fare con l’estero, istituzioni culturali, giornalismo, segreterie amministrative, rappresentanze diplomatiche, turismo e intermediazione culturale.

Con una triennale in Lingue gli sbocchi lavorativi non includono le funzioni dirigenziali nella Pubblica amministrazione né la possibilità di diventare insegnanti. I laureati possono, tuttavia, lavorare nel settore della comunicazione, del marketing digitale o in aziende internazionali di vari tipi. Se deciderete, invece, di conseguire la laurea magistrale, oltre a tutte le professioni precedentemente citate, potreste optare per:

  • Traduttore;
  • Interprete;
  • Revisore;
  • Addetto Stampa;
  • Giornalista;
  • Insegnante;
  • Seo;
  • Sem;
  • Social Media Manager;
  • Diplomatico;
  • Archivista;
  • Impiegato nelle istituzioni europee;
  • Venditore aziende import/export;
  • Consulente Linguistico;
  • Ricercatore in campo linguistico;
  • Trascrittore Forense.

In generale, gli sbocchi lavorativi di Lingue comprendono tutte le posizioni in cui ci si occupa di rapporti internazionali tra imprese o tra enti pubblici e privati. Se amate la comunicazione e sentite forte il desiderio di diventare intermediari linguistici di ogni tipo, il primo passo da compiere è quello di compilare il form online per avere maggiori informazioni. Verrete contatti quanto prima per conoscere le vostre esigenze e scoprire qual è l’università più vicina a voi e il percorso di studi che meglio vi si addice.

Diventare Interprete o Traduttore

Per diventare un traduttore ci vogliono pratica, capacità e pazienza, che servono anche per diventare interpreti: il traduttore si occupa di veicolare testi in lingua scritta, l’interprete si occupa della fase orale. Durante o subito dopo il corso della laurea in lingue bisognerebbe cercare di iniziare un tirocinio o un’esperienza lavorativa in un ente governativo (nel caso degli interpreti) o in una casa editrice (nel caso dei traduttori. Non esiste un vero e proprio albo di categoria a cui avere accesso, ma un primo passo potrebbe essere quello di iscriversi all’AITI (Associazione italiana traduttori e interpreti). L’Associazione Italiana Traduttori e Interpreti (AITI) è un’associazione senza scopo di lucro di traduttori e interpreti professionisti.

È la prima associazione italiana del settore non solo per l’anno di fondazione (1950), ma anche per il numero di iscritti (1145 soci al 5 aprile 2018). L’Associazione raggruppa traduttori editoriali, traduttori tecnico-scientifici, interpreti e interpreti di conferenza. L’ammissione avviene sulla base della documentazione dei titoli e dell’esperienza professionale, inoltre i soci ordinari devono sostenere una prova di idoneità che simula un reale contesto lavorativo. Questa prova serve a valutare l’idoneità del candidato alla professione. L’AITI fa parte della Fédération Internationale des Traducteurs (FIT), organismo non governativo formato da oltre cento Associazioni nazionali di traduttori, interpreti e terminologi, che complessivamente rappresenta più di 80.000 traduttori in 55 Paesi del mondo. Questo genere di organizzazione è utile per avere delle tutele in caso di rischi.

Un discorso a parte va fatto per diventare interprete all’interno della polizia. Vengono chiamati quando serve l’interpretazione soprattutto in contesti giudiziari: per esempio, la legge processuale prescrive che una persona sottoposta ad interrogatorio deve avere sempre la possibilità di avere un interprete se non parla la lingua italiana. Comeausiliario della polizia giudiziaria, l’interprete deve possedere speciali competenze tecniche, essere maggiorenne, non interdetto, non condannato, senza interesse nel procedimento, senza nessuna misura di sicurezza e prevenzione, e se iscritto ad un Albo Professionale non deve esserne stato cancellato. Per diventare interprete giudiziario bisogna conseguire prima di tutto una laurea in lingue, poi presentare un’istanza presso la Cancelleria del Tribunale e attendere la risposta, che in genere viene comunicata nell’arco di qualche mese. Da quel momento, è possibile cominciare a lavorare come interprete per la polizia ma anche per conto di avvocati e di clienti.

Inoltre l’interprete della polizia potrebbe essere chiamato per una perizia di interpretariato da svolgere direttamente in aula, anche senza preavviso. È un lavoro molto interessante perché combina l’aspetto strettamente linguistico a quello legale, dandoci la possibilità di venire in contatto anche con realtà completamente diverse dalla nostra. La laurea online può essere il primo passaggio ma poi serve approfondire ulteriormente tutta la disciplina attraverso l’esperienza sul campo!

Qual è la Migliore Università Telematica con Lingue?

La migliore università telematica con Lingue non esiste: è tutta una questione soggettiva; dipende dal tipo di esigenze che abbiamo guardando al futuro. Dal punto di vista della validità dei titoli conferiti tutti gli Atenei si equivalgono, poiché sono tutti riconosciuti dal MIUR; oltre ad essere sempre monitorati dall’Anvur (Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca), un ente pubblico che si occupa della valutazione dell’attività delle università in Italia.

I vantaggi delle università telematiche, in generale, sono molteplici: non esistono processi di selezione e si può decidere di iscriversi in qualsiasi momento dell’anno; puoi iniziare quando vuoi senza costi aggiuntivi e dover aspettare ulteriormente per dare consistenza alla carriera; basta presentare il modulo di iscrizione compilato, i documenti necessari e pagare la tassa di iscrizione.

Gli studenti si dedicano alle materie online quando hanno tempo e voglia, senza nessuna pressione; le lezioni hanno orari flessibili: chi lavora può seguire le lezioni nella pausa pranzo o la sera, collegandosi con qualsiasi dispositivo a disposizione. Ciò è un vantaggio anche a livello economico, in quanto vengono eliminate le spese riguardanti affitto e viaggio. Tutti i materiali sono disponibili online: dispense e appunti a portata ci click sul portale dell’universtà online, basta scaricare i file che servono per studiare. Infine, ma non meno importante, la possibilità di avere a disposizione un tutor per tutto il percorso di studi che lo aiuterà in qualsiasi momento, che lo guiderà in tutte le fasi di scelta e lo consiglierà quando ne avrà bisogno.

Entrando più nello specifico invece, eCampus è perfetto per chi è fortemente interessato al settore della traduzione. Se il sogno è quello di lavorare dietro ad un computer sfornando testi nella lingua studiata all’università, questa è l’università giusta. Ha, oltretutto, il vantaggio di offrire anche la possibilità di seguire, con una maggiorazione di costo, delle lezioni frontali. Non solo a distanza ma anche dal vivo per chi ha problemi di concentrazione e pensa di aver bisogno di lezioni più tradizionali. Sia eCampus che Universitas Mercatorum, inoltre, possono essere la scelta giusta per chi predilige i test a risposta chiusa. Al contrario, l’Unimarconi sarà più apprezzata da chi gradisce maggiormente quelli a risposta aperta. I test a risposta chiusa sono ideali per chi ha problemi ad esprimersi, per chi non ama riempire fogli approfondendo una risposta, per chi è conciso; quelli a risposta aperta permettono una maggiore profondità nella resa di una risposta, perché non sempre è tutto bianco o tutto nero. L’Unimarconi è anche quello di più antica tradizione e il primo in Italia ad aver ricevuto l’accreditamento da parte del MIUR; ciò garantisce una maggiore solidità nell’insegnamento delle lingue dato da anni di esperienza nel settore. L’Universitas Mercatorum, invece, è l’unica con un corso triennale di Mediazione linguistica. Per cui se il sogno è l’interpretariato probabilmente questa potrebbe essere la scelta migliore per voi. Da non sottovalutare è anche il particolare legame tra l’Ateneo e il mondo dell’impresa, che può risultare appetibile per un inserimento immediato nel mondo del lavoro. Spesso sottovalutato, questo aspetto, ha un’importanza rilevante in un contesto, come quello italiano, in cui l’esperienza lavorativa maturata negli anni ha un peso in fase di colloquio.

Lingue Online nelle principali città italiane

Lingue Online a Roma: sedi e atenei online

Lingue online a Roma si può studiare negli atenei dell’Unimarconi e dell’Universitas Mercatorum, entrambi con sede centrale nella Capitale di Italia, in zone peraltro molto interessanti. L’eCampus, fornisce a Roma una sede per gli esami. Ecco quali sono gli indirizzi dove trovarli:

  • eCampus, via Matera, 18 (Zona San Giovanni);
  • Unimarconi, via Plinio, 44 (Zona Prati);
  • Universitas Mercatorum, p.zza Mattei, 10 (Zona Circo Massimo);

L’Unimarconi ha anche una sede d’esame situata in via Paolo Emilio, 29 dove si tengono le lezioni frontali. L’Universitas Mercatorum in Piazza Sallustio 21.

Lingue Online a Milano: sedi e atenei online 

Per Lingue online a Milano purtroppo non esiste un Ateneo con sede principale in città, per nessuna delle facoltà telematiche: eCampus che Unimarconi e Universitas Mercatorum. Ci sono, però, sedi d’esame nel capoluogo lombardo. Ecco dove potete trovarle a Milano:

  • eCampus, via privata Chioggia, 4 (Zona Turro);
  • Unimarconi, via Guido Cavalcanti, 5 (Zona Pasteur);
  • Universitas Mercatorum,via Santa Maria Valle, 2 (Zona Subiaco).

Lingue Online a Torino: sedi e atenei online

Lingue online a Torino è disponibile presso le sedi d’esame locali di eCampus o Universitas Mercatorum. L’Unimarconi non è presente a Torino. Per il Piemonte la sede di riferimento dell’Ateneo è il Centro informativo in convenzione di Alessandria sito in via Don Luigi Orione, 1. eCampus o Unipegaso hanno una propria sede in zona. Ecco gli indirizzi dell’università telematica a Torino:

  • eCampus, Galleria S. Federico, 16/C (Zona Piazza San Carlo);
  • Universitas Mercatorum, via Nino Costa, 8 (Zona Pantheon).

Lettere Online a Napoli: sedi e atenei online

Lingue online a Napoli è disponibile presso eCampus, Unimarconi e Universitas Mercatorum, presenti in città con proprie sedi d’esame locali. Tutte le università, al contrario dei casi di Milano e Torino, sono presenti. Gli indirizzi dove trovarle sono:

  • eCampus, piazza G. Bovio, 22 (Zona Ottaviano);
  • Unimarconi, via Alfonso d’Avalos, 25 (Zona Luigi Poderico);
  • Universitas Mercatorum, piazza S. Maria La Nova, 44 (Zona Università).

Domande Frequenti

▷ Quali sono le migliori università online con Lingue?

Non esiste una migliore università online di Lingue: tutto dipende da ciò che ci aspettiamo di imparare e dal lavoro che poi spereremo di fare. I corsi online  in Lingue sono disponibili presso Unimarconi, eCampus e Universitas Mercatorum. Richiedi maggiori informazioni.

▷ Quanto costa il corso di laurea online in Lingue?

I costi della laurea in Lingue oscillano tra € 1.500 e  € 3.900. Alle somme citate occorre poi aggiungere la tassa regionale ed eventuali diritti di segreteria per l’immatricolazione. Non solo: molte università, come Unimarconi e eCampus, mettono a disposizione anche  delle convenzioni per abbattere i costi, ridicendo sensibilmente la retta annuale. Richiedi maggiori informazioni.

▷ Dove è meglio studiare Lingue online in Italia?

Le università telematiche che hanno una facoltà di Lingue online sono presenti su tutto il territorio italiano. Non esiste un posto migliore o peggiore dove studiare Lingue: tutto dipende dal punto di vista dello studente e dalla modalità con cui intende affrontare l’università. Le università telematiche danno la possibilità di studiare ovunque e in qualsiasi momento. Richiedi maggiori informazioni.

▷ Come diventare Interprete o Traduttore?

Per diventare interprete o traduttore dopo aver conseguito il corso di laurea in lingue bisognerebbe cercare di iniziare un tirocinio o un’esperienza lavorativa in un ente governativo (nel caso degli interpreti) o in una casa editrice (nel caso dei traduttori). Non esiste un vero e proprio albo di categoria a cui avere accesso, ma un primo passo potrebbe essere quello di iscriversi all’AITI (Associazione italiana traduttori e interpreti).  Richiedi maggiori informazioni.

▷ Quali sono le materie che si studiano a Lingue?

Il piano di studi di Lingue comprende discipline di base, discipline caratterizzanti e attività affini o integrative (materie complementari). Naturalmente il numero è variabile in funzione del percorso di studi che si decide di seguire. Le materie di lingue o anche gli esami sono diversi a seconda che si scelga l’università online eCampus, Unimarconi o Mercatorum. Tra le discipline di base di Lingue ci sono Filologia e linguistica romanza, Letteratura italiana, Letteratura italiana contemporanea e Linguistica italiana. Richiedi maggiori informazioni.

▷ Quanti esami si devono fare per la laurea online in Lingue?

Il piano di studi di Lingue  prevede che si sostengano esami per almeno 42 CFU nelle discipline di base e molti altri per quelle affini, per un totale di 180 cfu alla triennale e 120 alla magistrale. Il numero di esami di lingue può essere variabile e dipende dalla difficoltà dell’insegnamento. 1 credito formativo corrisponde a 25 ore di studio sulla singola materia.  Richiedi maggiori informazioni.

▷ Quanto dura il corso di laurea di Lingue?

La laurea in lingue ha una durata variabile: tre anni per quella breve e cinque per quella magistrale. Già al termine della laurea breve si potrà iniziare a lavorare. Fondamentale all’interno del piano di studi di Lingue sarà l’esperienza lavorativa (gli stage, le aziende con cui si entra in contatto), che prevista all’interno dell’insegnamento potrebbe rallentare il nostro percorso o accelerare la nostra carriera lavorativa. Richiedi maggiori informazioni.

▷ Cosa si può fare con una laurea triennale online in Lingue?

Gli sbocchi lavorativi di Lingue sono davvero molti: tra i più comuni c’è senz’altro l’impiego nelle rappresentanze diplomatiche e consolari o nell’ambito del giornalismo e dell’editoria; professioni che possono svolgersi anche dopo la laurea breve. Il corso di laurea prepara lo studente per ricoprire ruoli per cui è richiesta capacità di gestire metodi e processi in ambito dei servizi culturali (biblioteche, musei, archivi, enti culturali) e della traduzione letteraria. I principali ambiti lavorativi sono quindi attività ricettive, uffici amministrativi e commerciali che hanno a che fare con l’estero, istituzioni culturali, giornalismo, segreterie amministrative, rappresentanze diplomatiche, turismo e intermediazione culturale.  Richiedi maggiori informazioni.

Laurea Online in Lingue
Sportello Orientamento:
consulta gratuitamente i nostri esperti

Perché affidarsi a noi?

Ecco cosa dice chi si è iscritto a un corso di laurea online con il nostro supporto:

Richiedi informazioni