Sportello Orientamento gratuito Numero verde 800 82 84 74
laurea online ingegneria industriale
Laurea Online in Ingegneria Industriale

Laurea Online in Ingegneria Industriale

Guida alle Lauree Online in Ingegneria Industriale: i corsi disponibili, quali scegliere e cosa sapere

L’ingegneria industriale è il settore dell’ingegneria che mira a progettare, costruire e gestire processi e macchinari industriali. Si tratta di un percorso di studi trasversale che interseca altri rami dell’ingegneria (meccanica e informatica in primis) che forma professionisti che si occupano, dal punto di vista della ricerca e delle applicazioni pratiche, dei procedimenti, delle misure e delle infrastrutture necessarie per sviluppare e realizzare sistemi integrati di persone, sapere, attrezzatura, energia e materiali. L’ingegnere industriale condivide le conoscenze necessarie per costruire macchine per gli impieghi in campo industriale e approcciarsi con i mezzi informatici per elaborare soluzioni tecnologicamente avanzate.

Il primo corso di laurea online in Ingegneria Industriale è stato attivato nel 2006 dall’Università Telematica Marconi (o Unimarconi): in quell’anno l’Ateneo decise di far fronte all’interesse e alle richieste di quanti intravedevano in Ingegneria Industriale una possibile preparazione per il futuro. Dall’anno successivo anche eCampus e poi ancora in seguito Unicusano hanno attivato la classe di laurea L-9 in Ingegneria Industriale online.

Studiando Ingegneria Industriale nelle facoltà online potrete conseguire la laurea triennale oppure proseguire il vostro percorso con il biennio e raggiungere il titolo di laurea magistrale. Le classi di laurea previste dal Ministero sono le seguenti:

  • Laurea Triennale in Ingegneria Industriale – Classe di laurea L-9
  • Laurea magistrale in Ingegneria Industriale – Classe di Laurea LM-33

Esistono inoltre, per affinare ulteriormente le proprie competenze, una serie di master erogati dalle Università online, ma di questi parteremo in questa guida in un paragrafo dedicato.

La laurea telematica in Ingegneria industriale consente ampi sbocchi lavorativi: permette di trovare impiego presso imprese pubbliche e private del settore e si colloca tra i corsi con un alto tasso di occupazione dei suoi laureati.

Conseguire la laurea a distanza in Ingegneria Industriale ti consente inoltre di poter studiare anche se il tuo tempo è già dedicato a impegni familiari o lavorativi e ti consente l’iscrizione anche se il corso non è presente nella tua città. Grazie alla piattaforma didattica, al contatto costante con tutor e docenti dell’Università telematica, potrai infatti seguire, 24 ore su 24,  le video lezioni, accedere al materiale didattico, partecipare alle esercitazioni, collaborare coi tuoi colleghi di studio e prepararti quindi per gli esami.

Un altro aspetto che rende la laurea on line molto interessante è costituito dal fatto che le iscrizioni sono sempre aperte, non è previsto un numero chiuso per gli studenti, e non ci sono test di ingresso.

In questa guida:

Laurea in Ingegneria Industriale Online: tutti i corsi disponibili

Nota: per i corsi ad iscrizione agevolata il nostro sportello orientamento potrà offrire gratuitamente assistenza nel processo di iscrizione e nella richiesta di riconoscimento CFU, tariffe ridotte e agevolazioni finanziarie esclusive.
  • Corsi di Laurea Online
    Corsi di laurea
    Tipologia
    Ateneo
    Classe
    Costo Agevolazioni
    Iscrizione agevolata Info

Dal punto di vista del contenuto didattico il corso di laurea online in Ingegneria Industriale si compone di un consistente nucleo di discipline di base di ambito per lo più scientifico, con cui acquisire le competenze preliminari necessarie per affrontare le materie caratterizzanti e quelle complementari.

Nei corsi triennali di Ingegneria Industriale (L-9) online il piano di studi prevede il raggiungimento dei 180 Crediti Formativi necessari al conseguimento del titolo attraverso lo studio di discipline di base matematico-statistiche, fisiche, chimiche e informatiche per i primi due anni. L’ultimo anno si entra invece pienamente nel campo di professionalizzazione dell’Ingegneria Gestionale, con lo studio di materie quali Tecnologie e sistemi produttivi, Impianti meccanici, Logistica industriale, Sistemi di controllo di gestione.

Gli ingegneri industriali saranno in possesso di conoscenze idonee a svolgere attività professionali in diversi ambiti, anche concorrendo ad attività quali la progettazione, la produzione, la gestione ed organizzazione, l’assistenza delle strutture tecnico-commerciali, l’analisi del rischio, la gestione della sicurezza in fase di prevenzione ed emergenza, sia nella libera professione che nelle imprese manifatturiere o di servizi e nelle amministrazioni pubbliche.

Il corso di laurea magistrale online in Ingegneria Industriale (LM-33) è costituito da un biennio di specializzazione e 120 CFU. Prevede insegnamenti caratterizzanti il ciclo di studi e appartenenti ai settori scientifico-disciplinari dell’Ingegneria Industriale e delle aree di specializzazione scelte.

Il corso è finalizzato alla preparazione di figure di alto profilo con conoscenze nell’ambito della matematica, delle scienze di base, nelle principali aree tecnologico applicative dell’ingegneria industriale e/o dell’informazione e in modo approfondito in quelle dell’Ingegneria industriale. L’ingegnere industriale in possesso della laurea magistrale ha una formazione che integra le conoscenze di carattere metodologico-quantitativo delle scienze di base, comuni a tutte le lauree in ingegneria, e i contenuti fondamentali delle discipline tecnologico-progettuali, con spiccate capacità di problem-solving.

Ingegneria Industriale Online nelle Università Telematiche Italiane

Come già accennato in precedenza il corso di laurea online in Ingegneria Industriale è stato inserito nell’offerta formativa dell’Università Telematica riconosciute dal MIUR a partire dall’Anno Accademico 2006-2007, sulla spinta di una richiesta sempre crescente della figura professionale necessaria nel mondo nel lavoro.

Attualmente le Università Telematiche che erogano la classe di laurea L-9 sono ben cinque: oltre a Unimarconi infatti anche Uninettuno, eCampus, Unicusano e Mercatorum hanno attivato corsi di laurea Triennale in Ingegneria Industriale. Come avremo modo di specificare alcuni di questi corsi riguardano un curriculum specifico dell’area di studio. Ingegneria Industriale infatti si compone di numerose specializzazioni che vengono affrontate già nel triennio di studio.

Le università telematiche che propongono la laurea magistrale in Ingegneria Industriale (L-.33) sono invece tre: Unicusano, Unimarconi, eCampus.

Ma procediamo con ordine e vediamo quali sono i corsi di laurea triennale di primo livello disponibili in modalità online riconosciuti dal MIUR: nei prossimi paragrafi troverete inoltre le informazioni relative ai corsi disponibili presso le facoltà di Ingegneria industriale online nelle università telematiche, i piani di studi, costi, sedi e opinioni sulle università con Ingegneria industriale online.

Laurea Triennale in Ingegneria Industriale online: i corsi disponibili

Nota: per i corsi ad iscrizione agevolata il nostro sportello orientamento potrà offrire gratuitamente assistenza nel processo di iscrizione e nella richiesta di riconoscimento CFU, tariffe ridotte e agevolazioni finanziarie esclusive.
  • Corsi di Laurea Online
    Corsi di laurea
    Area di studio
    Ateneo
    Classe
    CFU
    Costo Agevolazioni
    Iscrizione agevolata Info

Il corso di laurea online triennale in Ingegneria Industriale proposto da Unimarconi per quanto riguarda la classe di laurea L-9 si compone di un piano di studi istituzionale e di due specializzazioni:

  • Orientamento Energetico e Nucleare
  • Orientamento Sicurezza

Il biennio dei tre anni previsti dal percorso didattico che porta alla laurea è comune ai tre indirizzi, mentre la terza annualità presenta una serie di discipline ed esami specifici adatti all’indirizzo di studi scelto. Il percorso formativo si articola attraverso corsi di insegnamento, attività di progettazione interdisciplinare, laboratorio didattico di area, esercitazioni, attività di tirocinio/stage, prova finale.

Il modello didattico adottato prevede un apprendimento assistito per tutto il percorso formativo con l’accesso ai supporti didattici specificamente sviluppati ed un repertorio di attività didattiche individuali e/o di gruppo guidate dai docenti e dai tutor. Il modello di formazione a distanza assistita prevede prove diverse (diagnostiche, formative, di output, di outcome) di valutazione dei risultati degli apprendimenti. Tutte le prove conclusive (esami) sono svolte in presenza, secondo le modalità previste dai regolamenti didattici.

L’Università telematica Uninettuno eroga attualmente il corso di laurea triennale in Ingegneria Industriale – Curriculum Gestionale con un duplice indirizzo:

  • Classe di laurea L-9 – Indirizzo Economico
  • Classe di Laurea L-9 – Indirizzo Produzione

Il Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale nell’ambito della classe di laurea L-9 Ingegneria Industriale, mira a formare un laureato in ingegneria in grado di affrontare le problematiche relative alla progettazione e alla gestione dei sistemi produttivi, all’analisi dei problemi di carattere logistico, alla modellizzazione dei processi di produzione e alle interazioni con gli altri sottosistemi aziendali al fine di identificarne le prestazioni per suggerire e implementare i necessari miglioramenti.

L’ingegnere gestionale otterrà dunque una formazione di base che integra le conoscenze fisico-matematiche comuni a tutte le lauree in ingegneria e i contenuti fondamentali delle discipline che qualificano il settore industriale, con la comprensione degli elementi fondamentali dell’analisi economica e organizzativa e delle tecniche decisionali. Il duplice indirizzo sarà inoltre utilissimo per intercettare le esigenze e le inclinazioni degli studenti e favorire la formazione di professionisti preparanti nello specifico campo di attuazione.

Unicusano eroga il corso di laurea triennale in Ingegneria Industriale on line con ben cinque indirizzi, tutti afferenti la classe di laurea L-9. E’ infatti possibile scegliere tra i seguenti curricula:

  • Ingegneria Industriale Meccanica
  • Ingegneria Agroindustriale
  • Ingegneria Industriale Gestionale
  • Ingegneria Industriale Biomedica
  • Ingegneria Industriale Elettronica

Il Corso di Studi in Ingegneria Industriale L-9 realizza un percorso formativo orientato a fornire conoscenze idonee a svolgere attività professionali in diversi ambiti industriali, ognuno dei quali orientato alla formazione di profili professionali con competenze di notevole utilità nell’industria moderna. Nell’ambito di alcune delle discipline professionalizzanti viene inoltre dato spazio ai laboratori allo scopo di far acquisire al futuro ingegnere le capacità necessarie per poter interpretare le specifiche esigenze del committente e tradurre tali esigenze nella proposta di soluzioni idonee.

Mercatorum propone il corso di laurea online in Ingegneria Gestionale, afferente la classe di laurea L-9 in Ingegneria Industriale, con l’obiettivo di formare una figura professionale che sia in grado di adattarsi ad un contesto lavorativo dinamico nel settore dell’ingegneria industriale, di affrontare e risolvere i problemi tecnologici che nascono nell’era moderna, nonché di gestirne i relativi processi. Il percorso formativo si divide in due indirizzi:

  • Indirizzo Statutario
  • Indirizzo Economia Circolare

Il corso online consente all’allievo di comprendere l’interazione degli aspetti tecnologici nel settore dell’ingegneria industriale, ed acquisire le capacità per contribuire ad attività di gestione e progettazione preliminare in ambito industriale, per analizzare e gestire impianti, sistemi e processi in ambito industriale. Per ulteriori informazioni puoi consultare la nostra guida dedicata al corso di laurea in Ingegneria Gestionale.

Il corso di laurea triennale in Ingegneria Industriale erogato da eCampus riguarda attualmente i seguenti indirizzi:

  • Indirizzo Chimico (appena attivato)
  • Indirizzo Veicoli Ibridi ed Elettrici
  • Indirizzo Energetico
  • Indirizzo Gestionale

Il corso mira a formare un professionista apprezzato per la sua flessibilità.

L’indirizzo Chimico nasce in risposta ai fabbisogni formativi delle imprese che partecipano all’attività di progettazione, realizzazione e gestione di impianti per processi chimici industriali, nei settori del tessile, dei coloranti, della chimica cosmetica, alimentare, per agricoltura e per attività biomediche.

L’indirizzo Veicoli Ibridi ed Elettrici si focalizza sui veicoli innovativi a trazione ibrida ed elettrica, con elementi volti al controllo e alla navigazione autonoma.

L’indirizzo Energetico vuole formare un professionista che sia dotato di una cultura tecnico-scientifica adeguata e sia consapevole del fatto che la centralità delle problematiche energetiche non deriva da congiunture economiche ciclicamente sfavorevoli, ma dalla necessità di armonizzare la richiesta di energia con l’esigenza di controllare le risorse del pianeta e ridurre l’impatto ambientale.

L’indirizzo Gestionale è invece indispensabile in molte funzioni relative a qualsiasi realtà industriale: marketing, logistica, produzione, acquisti, servizi informatici, telerilevamento, risorse umane (per la mappatura di processi e procedure, la valutazione del personale e la riprogettazione del sistema, soprattutto dal lato informatico). Per ulteriori informazioni consulta la nostra pagina dedicata a Ingegneria Gestionale.

Laurea Magistrale in Ingegneria Industriale online: le specialistiche disponibili

Nota: per i corsi ad iscrizione agevolata il nostro sportello orientamento potrà offrire gratuitamente assistenza nel processo di iscrizione e nella richiesta di riconoscimento CFU, tariffe ridotte e agevolazioni finanziarie esclusive.
  • Corsi di Laurea Online
    Corsi di laurea
    Area di studio
    Ateneo
    Classe
    CFU
    Costo Agevolazioni
    Iscrizione agevolata Info

Attualmente sono tre le Università telematiche che erogano il corso di laurea magistrale online in Ingegneria Industriale: si tratta di Unicusano, eCampus, Unimarconi. Vediamo più nel dettaglio la loro offerta formativa.

In Unimarconi la formazione del laureato magistrale in Ingegneria industriale – classe di Laurea LM-33 si propone di coprire le esigenze relative ad un vasto spettro di ruoli e di competenze che l’ingegnere industriale viene chiamato a fornire alle imprese produttrici di beni o di servizi. La figura di ingegnere industriale che si intende costruire nel corso di laurea magistrale, erogato in modalità telematica, è quella di un professionista in grado di affrontare problemi nell’ambito dell’innovazione e dello sviluppo della produzione industriale, della progettazione avanzata, della gestione, della manutenzione, dell’installazione, del collaudo e dell’esercizio di sistemi e impianti semplici o complessi nell’ambito dell’industria manifatturiera in generale e meccanica in particolare, aziende ed enti per la conversione dell’energia, imprese impiantistiche.

Unicusano eroga la Classe di Laurea LM-33 nell’indirizzo di Ingegneria Meccanica. Per l’accesso al corso di laurea magistrale dalla classe di laurea L-9 non è necessaria l’integarzione di CFU. Il corso in Ingegneria Meccanica si divide in tre curriculum:

  • Ingegneria Meccanica (LM-33) – curriculum Produzione e Gestione
  • Ingegneria Meccanica (LM-33) – curriculum Automotive
  • Ingegneria Meccanica (LM-33) – curriculum Progettazione

I tre curriculum sono erogati in modalità telematica: a seconda dell’indirizzo scelto, il corso fornisce competenze nell’ambito della progettazione meccanica e dei sistemi industriali o in quella dell’autoveicolo. Il curriculum Progettazione approfondisce anche gli aspetti relativi ai sistemi di produzione energetica. Quello Produzione e gestione dà ampio spazio alle tematiche relative all’innovazione di processo e di prodotto. Quello Automotive affronta a tutto tondo gli aspetti progettuali di veicoli con motorizzazione convenzionale con speciale riferimento alla tecnologia elettrico-ibrida.

L’università telematica eCampus organizza il corso di laurea magistrale in Ingegneria Industriale online (LM-33) con la possibilità di scegliere tra quattro indirizzi curricolari:

  • Progettuale meccanico
  • Tecnologico gestionale
  • Termomeccanico
  • Industria 4.0.

Ognuno dei curricula è pensato per fornire competenze di alto livello che consentano di rivestire ruoli di responsabilità in vari settori industriali con un particolare orientamento all’innovazione. Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Industriale si pone lo scopo di formare ingegneri ad elevato livello culturale e professionale che siano in grado di ideare, impostare, realizzare e gestire autonomamente prodotti, impianti e processi industriali e processi di innovazione, ricerca e sviluppo di alta complessità.

Piano di studi di Ingegneria Industriale: ecco com’é strutturato

Il piano di studi di Ingegneria Industriale si compone di un biennio che presenta una serie di discipline di base standard e comuni a tutti gli indirizzi di specializzazione e curricula cui sono affiancate materie caratterizzanti e una serie di materie specifiche per l’indirizzo scelto.

Il piano di studi di Ingegneria Industriale si fonda su un gruppo di discipline scientifiche capaci di garantire il possesso delle conoscenze matematico-statistiche, informatiche, fisiche e chimiche imprescindibili per un ingegnere. Le materie caratterizzanti e quelle complementari, invece, sono di stampo prettamente tecnico e abbracciano la pluralità di rami dell’Ingegneria che abbiamo visto nelle differenti specializzazioni offerte dalle Università telematiche.

Nei corsi triennali il piano di studi prevede le seguenti materie di Ingegneria Industriale nelle aree:

Matematica, informatica e statistica:

  • INF/01 ‐ Informatica
  • ING‐INF/05 ‐ Sistemi di elaborazione delle informazioni
  • MAT/02 ‐ Algebra
  • MAT/03 ‐ Geometria
  • MAT/05 ‐ Analisi matematica
  • MAT/06 ‐ Probabilità e statistica matematica
  • MAT/07 ‐ Fisica matematica
  • MAT/08 ‐ Analisi numerica
  • MAT/09 ‐ Ricerca operativa
  • SECS‐S/02 ‐ Statistica per la ricerca sperimentale e tecnologica

Fisica e chimica:

  • CHIM/03 ‐ Chimica generale e inorganica
  • CHIM/07 ‐ Fondamenti chimici delle tecnologie
  • FIS/01 ‐ Fisica sperimentale
  • FIS/03 ‐ Fisica della materia

Ad essi occorre aggiungere gli esami di Ingegneria Industriale caratterizzanti, in base all’indirizzo di studio scelto. Come abbiamo avuto modo di vedere, le Università telematiche che erogano la classe di laurea L-9 spesso propongono curricula e indirizzi di studio specifici: per essi è necessario concludere il piano di studi con una serie di discipline d’esame caratterizzanti. Elenchiamo qui gli esami relativi ai corsi proposti dalle Università Telematiche che abbiamo trattato in questo articolo.

Ingegneria aerospaziale

  • ING‐IND/03 ‐ Meccanica del volo
  • ING‐IND/04 ‐ Costruzioni e strutture aerospaziali
  • ING‐IND/05 ‐ Impianti e sistemi aerospaziali
  • ING‐IND/06 ‐ Fluidodinamica
  • ING‐IND/07 ‐ Propulsione aerospaziale
  • ING‐IND/15 ‐ Disegno e metodi dell’ingegneria industriale

Ingegneria dell’automazione:

  • ING‐IND/13 ‐ Meccanica applicata alle macchine
  • ING‐IND/32 ‐ Convertitori, macchine e azionamenti elettrici
  • ING‐INF/04 ‐ Automatica

Ingegneria biomedica:

  • ING‐IND/34 ‐ Bioingegneria industriale
  • ING‐INF/06 ‐ Bioingegneria elettronica e informatica

Ingegneria chimica:

  • ING‐IND/21 ‐ Metallurgia
  • ING‐IND/22 ‐ Scienza e tecnologia dei materiali
  • ING‐IND/23 ‐ Chimica fisica applicata
  • ING‐IND/24 ‐ Principi di ingegneria chimica
  • ING‐IND/25 ‐ Impianti chimici
  • ING‐IND/26 ‐ Teoria dello sviluppo dei processi chimici
  • ING‐IND/27 ‐ Chimica industriale e tecnologica

Ingegneria elettrica:

  • ING‐IND/31 ‐ Elettrotecnica
  • ING‐IND/32 ‐ Convertitori, macchine e azionamenti elettrici
  • ING‐IND/33 ‐ Sistemi elettrici per l’energia
  • ING‐INF/07 ‐ Misure elettriche ed elettroniche

Ingegneria energetica:

  • ING‐IND/08 ‐ Macchine a fluido
  • ING‐IND/09 ‐ Sistemi per l’energia e l’ambiente
  • ING‐IND/10 ‐ Fisica tecnica industriale
  • ING‐IND/11 ‐ Fisica tecnica ambientale
  • ING‐IND/19 ‐ Impianti nucleari
  • ING‐IND/25 ‐ Impianti chimici
  • ING‐IND/32 ‐ Convertitori, macchine e azionamenti elettrici
  • ING‐IND/33 ‐ Sistemi elettrici per l’energia

Ingegneria gestionale:

  • ING‐IND/16 ‐ Tecnologie e sistemi di lavorazione
  • ING‐IND/17 ‐ Impianti industriali meccanici
  • ING‐IND/35 ‐ Ingegneria economico‐ gestionale
  • ING‐INF/04 ‐ Automatica

Ingegneria dei materiali:

ICAR/08 ‐ Scienza delle costruzioni
ING‐IND/21 ‐ Metallurgia
ING‐IND/22 ‐ Scienza e tecnologia dei materiali

Ingegneria Meccanica:

  • ING‐IND/08 ‐ Macchine a fluido
  • ING‐IND/09 ‐ Sistemi per l’energia e l’ambiente
  • ING‐IND/10 ‐ Fisica tecnica industriale
  • ING‐IND/12 ‐ Misure meccaniche e termiche
  • ING‐IND/13 ‐ Meccanica applicata alle macchine
  • ING‐IND/14 ‐ Progettazione meccanica e costruzione di macchine
  • ING‐IND/15 ‐ Disegno e metodi dell’ingegneria industriale
  • ING‐IND/16 ‐ Tecnologie e sistemi di lavorazione
  • ING‐IND/17 ‐ Impianti industriali meccanici

Ingegneria Nucleare:

  • FIS/04 ‐ Fisica nucleare e subnucleare
  • ING‐IND/10 ‐ Fisica tecnica industriale
  • ING‐IND/15 ‐ Disegno e metodi dell’ingegneria industriale
  • ING‐IND/18 ‐ Fisica dei reattori nucleari
  • ING‐IND/19 ‐ Impianti nucleari
  • ING‐IND/20 ‐ Misure e strumentazione nucleari

Ingegneria della sicurezza e protezione industriale:

  • ICAR/08 ‐ Scienza delle costruzioni
  • ING‐IND/10 ‐ Fisica tecnica industriale
  • ING‐IND/14 ‐ Progettazione meccanica e costruzione di macchine
  • ING‐IND/16 ‐ Tecnologie e sistemi di lavorazione
  • ING‐IND/17 ‐ Impianti industriali meccanici
  • ING‐IND/19 ‐ Impianti nucleari
  • ING‐IND/22 ‐ Scienza e tecnologia dei materiali
  • ING‐IND/25 ‐ Impianti chimici
  • ING‐IND/28 ‐ Ingegneria e sicurezza degli scavi
  • ING‐IND/31 ‐ Elettrotecnica
  • ING‐IND/33 ‐ Sistemi elettrici per l’energia

Il percorso di laurea in un’università telematica, per quanto riguarda il piano di studi in Ingegneria Industriale e le aree disciplinari, è in tutto identico a quello di un’Università tradizionale: il MIUR equipara infatti il titolo di studi conseguito online a quello tradizionale proprio sulla base del medesimo percorso didattico che gli studenti sono tenuti ad effettuare. La differenza risiede nel diverso approccio disciplinare, che consente a chi frequenta un corso di laurea online di gestire in autonomia e in base alle proprie esigenze i momenti dedicati alle video lezioni, allo studio, alle verifiche.

Per la costruzione del piano di studi adatto alle vostre esigenze dovrete comunque tener conto delle indicazioni offerte dalle Università Telematiche che erogano la classe di laurea L-9 ed LM-33. Se siete interessati ad approfondire meglio questo importante aspetto potete consultarci senza alcun impegno compilando il form di fine pagina.

Laurea online in Ingegneria Industriale: quanto costa?

Iscriversi a un corso di laurea online di Ingegneria Industriale ha costi che variano in base ai servizi disponibili, alle modalità di erogazione dell’insegnamento (che può essere totalmente online, blended o infrequenza), alle tasse e alle eventuali agevolazioni.

In Unimarconi ad esempio i costi per una laurea triennale in Ingegneria Industriale variano dai 1500 ai 2250 euro. La politica dei prezzi di eCampus propone invece una forbice che varia, a seconda dei servizi e delle eventuali agevolazioni, dai 3120 ai 3900 euro. Oscillazioni importanti anche per l’ateneo delle Camere di Commercio: in Mercatorum la laurea triennale in Ingegneria Industriale online ha costi che possono variare dai 1500 ai 3000 euro. Unicusano propone la classe di laurea L-9 con un costo per annualità incluso tra i 2900 e i 3600 euro, mentre Uninettuno eroga la classe di laurea L-9 in Ingegneria Industriale a fronte di una spesa annuale di 1600-2000 euro.

Non cambia il discorso per quanto riguarda i costi della laurea magistrale online in ingegneria Industriale. Seguire il corso di laurea online in Unimarconi può costare dai 1500 ai 2400 euro. Il biennio di studio per la laurea magistrale in Ingegneria Industriale in eCampus viene a costare invece tra i 3120 e i 3900 euro (a seconda delle agevolazioni disponibili e applicabili), mentre Unicusano applica un costo per annualità incluso tra i 3900 e i 4100 euro.

Le variazioni sono dettate oltre che dalle caratteristiche didattiche del corso anche dalla presenza o meno di costi aggiuntivi, come i costi di segreteria e la Tassa regionale per il diritto allo studio, che viene applicata a seconda della regione nella quale ha sede l’Università Telematica.

Vi sono poi una serie di convenzioni e agevolazioni che le Università telematiche applicano agli aventi diritto: si va dalle convenzioni previste a norma di legge per chi affetto da disabilità riconosciute e certificate a sconti previsti per i tesserati presso patronati, associazioni e altri enti che abbiano preventivamente preso accordi con l’Ateneo.

Master Online in Ingegneria Industriale

Le Università Telematiche organizzano i percorsi didattici con l’obiettivo di guidare gli studenti verso un’alta professionalizzazione. A tale proposito erogano master di I e II livello, in modalità telematica, e sulla base della propria offerta formativa. I master di I livello sono accessibili a che è in possesso di laurea triennale o magistrale mentre i Master di II livello sono frubili solo da chi possiede una laurea Magistrale o Specialistica. Riconosciuti dal MIUR, i Master online sono un’ottima via per l’alta professionalizzazione e per veder accrescere le proprie probabilità di trovare l’impiego desiderato.

Riportiamo di seguito alcuni dei principali master online affini a Ingegneria Industriale erogati dagli atenei telematici italiani. Si tratta di master online riconosciuti dal MIUR di I e II livello erogati in modalità telematica e che danno diritto a crediti formativi stabiliti per legge in base alla durata e ai moduli didattici.

Master online Unicusano:

  • Master di I Livello in gestione, controllo e manutenzione dei processi industriali
  • Master II livello in Management dell’Innovazione e delle nuove tecnologie

Master online eCampus:

  • Master I livello in Energia e Mobilità Sostenibile

Master online Uninettuno:

  • Master I livello in Economia Circolare 4.0: energia, tecnologia e ambiente
  • Master I livello in Energy management
  • Master I livello in Logiche e Tecniche di Project Management

Master online Mercatorum:

  • Master di I livello in Management Aziendale
  • Master di I livello in Management e Amministrazione delle Imprese

Master online Unimarconi:

  • Master in Data Science and Knowledge

Questo elenco è puramente indicativo e riassuntivo di un’offerta più vasta e articolata dei master fruibili online presso le Università Telematiche. Se siete interessati ad un’esperienza formativa di alto profilo, capace di migliorare la vostra competitività nella ricerca di un impiego o la vostra professionalità sul lavoro potete contattarci attraverso il form disponibile a fine pagina e ottenere tutte le informazioni necessarie.

Sbocchi lavorativi di Ingegneria Industriale

La laurea in Ingegneria Industriale offre ottime possibilità di lavoro. Questo non solo grazie alla bontà della formazione ricevuta ma anche alla trasversalità della preparazione didattica, unita a una solida base di saperi di area matematica, fisica e chimica e alla capacità pratica. Le numerose specializzazioni di chi consegue una laurea triennale o magistrale in Ingegneria Industriale concorrono in maniera determinante al successo nella ricerca dell’impiego lavorativo, con un’altra percentuale di impiegati sul totale dei laureati.

Molteplici sono ad esempio le opportunità all’interno di imprese manifatturiere, soprattutto del settore meccanico ed elettromeccanico. In quest’ambito i laureati si occuperanno di progettazione, produzione, installazione, collaudo, manutenzione e gestione di macchine, linee e reparti di produzione.

La laurea in Ingegneria Industriale ha sbocchi lavorativi anche in aziende di servizi, al cui interno i laureati sono in grado di rivestire compiti connessi alla produzione e all’approvvigionamento di energia. Il titolo di Ingegnere Industriale inoltre consente l’ingresso nella Pubblica amministrazione. Dopo aver superato l’esame di Stato, per gli ingegneri industriali in possesso di laurea triennale sarà possibile effettuare l’iscrizione alla sezione B dell’albo del Consiglio nazionale degli ingegneri. Inoltre, secondo la normativa vigente, i laureati di primo livello possono conseguire l’abilitazione all’esercizio della professione di perito industriale.

Ma il panorama occupazionale per un laureato in ingegneria Industriale è davvero vasto e si apre, a seconda della specializzazione, nelle numerose tipologie e aree industriali, come ad esempio:

Nell’area dell’ingegneria dell’automazione: imprese elettroniche, elettromeccaniche, spaziali, chimiche, aeronautiche in cui sono sviluppate funzioni di dimensionamento e realizzazione di architetture complesse, di sistemi automatici, di processi e di impianti per l’automazione che integrino componenti informatici, apparati di misure, trasmissione ed attuazione.

Nell’area dell’ingegneria biomedica: industrie del settore biomedico e farmaceutico produttrici e fornitrici di sistemi, apparecchiature e materiali per diagnosi, cura e riabilitazione; aziende ospedaliere pubbliche e private; società di servizi per la gestione di apparecchiature ed impianti medicali, di telemedicina; laboratori specializzati.

Nell’area dell’ingegneria chimica: industrie chimiche, alimentari, farmaceutiche e di processo.

Nell’area dell’ingegneria elettrica: industrie per la produzione di apparecchiature e macchinari elettrici e sistemi elettronici di potenza, per l’automazione industriale e la robotica; imprese ed enti per la produzione, trasmissione e distribuzione dell’energia elettrica; imprese ed enti per la progettazione, la pianificazione, l’esercizio ed il controllo di sistemi elettrici per l’energia e di impianti e reti per i sistemi elettrici di trasporto e per la produzione e gestione di beni e servizi automatizzati.

Nell’area dell’ingegneria energetica: aziende municipali di servizi; enti pubblici e privati operanti nel settore dell’approvvigionamento energetico; aziende produttrici di componenti di impianti elettrici e termotecnici; studi di progettazione in campo energetico; aziende ed enti civili e industriali in cui è richiesta la figura del responsabile dell’energia.

Nell’area dell’ingegneria gestionale: imprese manifatturiere; imprese di servizi e pubblica amministrazione per l’approvvigionamento e la gestione dei materiali, per l’organizzazione aziendale e della produzione, per l’organizzazione e l’automazione dei sistemi produttivi, per la logistica, per il project management ed il controllo di gestione, per l’analisi di settori industriali, per la valutazione degli investimenti, per il marketing industriale.

Nell’area dell’ingegneria dei materiali: aziende per la produzione e trasformazione dei materiali metallici, polimerici, ceramici, vetrosi e compositi, per applicazioni nei campi chimico, meccanico, elettrico, elettronico, delle telecomunicazioni, dell’energia, dell’edilizia, dei trasporti, biomedico, ambientale e dei beni culturali; laboratori industriali e centri di ricerca e
sviluppo di aziende ed enti pubblici e privati.

Nell’area dell’ingegneria meccanica: industrie meccaniche ed elettromeccaniche; aziende ed enti per la conversione dell’energia; imprese impiantistiche; industrie per l’automazione e la robotica; imprese manifatturiere in generale per la produzione, l’installazione ed il collaudo, la manutenzione e la gestione di macchine, linee e reparti di produzione, sistemi complessi.

Nell’area dell’ingegneria nucleare: imprese per la produzione di energia elettronucleare; aziende per l’analisi di sicurezza e d’impatto ambientale di installazioni ad alta pericolosità; società per la disattivazione di impianti nucleari e lo smaltimento dei rifiuti radioattivi; imprese per la progettazione di generatori per uso medico.

La laurea magistrale in Ingegneria Industriale quindi consente sbocchi lavorativi nel settore pubblico o in quello privato. Le competenze di cui i laureati sono in possesso consentono loro di operare in ruoli di responsabilità o manageriali, occupandosi di progettazione avanzata, gestione di sistemi complessi, ricerca e sviluppo per l’innovazione di processo e di prodotto. Una laurea magistrale in Ingegneria Industriale inoltre consente libera professione con l’iscrizione alla sezione A dell’albo.

Come diventare Ingegnere Industriale

Cosa bisogna fare dunque per diventare Ingegnere industriale? Ovviamente il primo passo da intraprendere per percorrere la carriera di ingegnere industriale è quello di conseguire una laurea triennale (L-9) in Ingegneria Industriale. Già da questo primo passo inoltre è possibile intraprendere un percorso di professionalizzazione specifica, grazie alle numerose specializzazioni proposte dalle Università telematiche online.

Chi ha intenzione di proseguire e accrescere la propria preparazione e il proprio curriculum professionale può iscriversi al corso di laurea magistrale in ingegneria Industriale (LM-33): numerose anche in questo caso sono le specializzazioni e ampio si presenta il contesto lavorativo di riferimento.

Anche i Master online, di I e II livello, costituiscono un valido supporto per il miglioramento oltre che della propria cultura professionale, della propria posizione lavorativa.

Infine, va anche specificato che per fare l’ingegnere Industriale occorre ottenere l’abilitazione, che può essere di due tipologie, la B, per coloro che si laureano alla triennale, e la A, per chi prosegue con un master o con la magistrale. Per ottenere entrambe, bisogna superare un esame composto da prove scritte, prove orali e presentazione di un progetto

Previo superamento dell’Esame di Stato, i laureati Magistrali in Ingegneria Industriale possono iscriversi all’Albo dell’Ordine degli Ingegneri, sezione A, acquisendo il titolo professionale di Ingegnere dell’Informazione o Ingegnere Industriale.

Qual è la migliore Università Telematica con Ingegneria Industriale?

Se vi state chiedendo a questo punto della nostra guida quale sia la migliore università telematica di Ingegneria Industriale sappiate che non avrete una risposta univoca e perentoria.

Le Università telematiche online che erogano la classe di Laurea L-9 sono infatti tutte di alto livello e sono riconosciute dal MIUR: lo standard è dunque elevato e la preparazione è equiparata alle università tradizionali.

Potete però provare a stabilire quale Università telematica sia più adatta alle vostre esigenze: in base alle caratteristiche infatti potrete valutare quale tra le proposte didattiche sia quella metodologicamente più vicina a voi. Potrete poi scegliere valutando i piani di studio, i servizi offerti, il costo del corso e costruire così la vostra idea percorso di studio ideale: la migliore università telematica con Ingegneria Industriale sarà dunque il risultato delle vostre valutazioni.

Possiamo tuttavia raccontare quali sono i punti di forza delle Università telematiche che erogano le classi di laurea L-9 ed LM-33 ed aiutarvi nella scelta. Per farlo valuteremo alcuni aspetti centrali dell’offerta formativa comuni a tutte le università telematiche:

  • La qualità della didattica
  • Le modalità di apprendimento e verifica
  • Le sedi d’esame

Valutare la qualità della didattica degli Atenei telematici è cosa piuttosto semplice tutte le undici università telematiche riconosciute in Italia dal MIUR rispondono agli standard richiesti dal Ministero dell’Istruzione e vengono periodicamente valutate dall’ANVUR (l’Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca). Tutti gli atenei pertanto rilasciano titoli accademici equivalenti a quelli delle università tradizionali e sono utilizzabili nei contesti e nelle modalità previste per legge, dalla candidatura ai posti di lavoro ai concorsi. Frequentare una Università telematica inoltre richiede impegno: la frequenza resta una parte importante dei corsi e viene tracciata in base alla presenza e all’attività dello studente sulle piattaforme telematiche di studio.

La modalità di apprendimento è un altro aspetto che in un certo senso accomuna le università telematiche. Di base tutti gli Atenei che erogano il corso di laurea in Ingegneria Industriale si servono di una piattaforma telematica che funge da raccordo tra la facoltà e lo studente. In essa trovano spazio:

  • Le video lezioni
  • Le verifiche di intercorso
  • Il materiale didattico

A questi strumenti di base, necessari per lo studio e l’apprendimento si uniscono poi i costanti contatti con i docenti dei corsi e con i tutor, che aiutano lo studente durante il suo percorso.

Tra le Università che erogano la classe di corso L-9 eCampus si distingue per la qualità della piattaforma digitale e per l’idea di comunità attiva che porta con sé. L’Università Unicusano sviluppa la sua idea di piattaforma telematica accessibile (come tutte le altre) h24 sul modello del Cloud,  per permettere allo studente di organizzare in maniera assolutamente indipendente il proprio studio, scegliendo lui stesso i propri orari di lezione e i momenti in cui invece dedicarsi allo studio personale.

Uninettuno sviluppa il suo modello didattico e la modalità di apprendimento e verifica tramite quello che definisce Cyberspazio Didattico, e che consente l’accesso alle aree relative ai principali attori del Processo di Apprendimento. Nel Cyberspazio Didattico si realizza il processo formativo e di apprendimento in una nuova modalità di comunicazione del sapere. Gli accessi al Cyberspazio Didattico sono diversificati tramite login e password personalizzate sulla base del ruolo degli attori del processo formativo: Docenti, Tutor e studenti.

Per Mercatorum la piattaforma tecnologica dedicata allo studio è una sorta di grande laboratorio condiviso, uno spazio operativo permanentemente disponibile, nel quale ciascuno ritrova, ogni giorno, con accessibilità assicurata al massimo livello possibile, tutti i contenuti, tutti gli strumenti di elaborazione e tutti i supporti tecnici. Intelligenza, indipendenza e interattività sono i criteri di base che caratterizzano l’identità della piattaforma.

Le sedi d’esame, infine: si tratta di un aspetto tutt’altro che trascurabile, a prescindere dal fatto che la maggior parte della vita dello studente di un corso di laurea on line si svolga in modalità telematica. Tra i punti di forza ( o di debolezza) degli atenei online infatti vi è la capacità o meno di essere presenti nel territorio per fornire assistenza e una sede fisica presso la quale recarsi per gli esami richiesti in presenza, per la laurea e per altre necessità. Vediamo quindi nel prossimo e ultimo paragrafo di questa guida quali sono le sedi delle università online che erogano la laurea in Ingegneria Industriale presenti nelle principali città italiane.

Ingegneria Industriale Online nelle principali città italiane

Ingegneria Industriale online a Roma: sedi e atenei online

Se vuoi studiare Ingegneria Industriale a Roma questi sono gli indirizzi delle sedi e degli atenei presenti.

  • Mercatorum: Sede Centrale – Piazza Mattei 10; Sede esami – Piazza Sallustio 21;
  • eCampus: via Matera, 18;
  • Unicusano: via Don Carlo Gnocchi, 3 (sede centrale) e via Artigianato, 2/A a Colleferro (sede d’esame);
  • Uninettuno: Corso Vittorio Emanuele II, 39 (sede centrale); via Sandro Sandri, 45 (sede d’esame) e via Ostiense, 159 (sede d’esame);
  • Unimarconi: Via Plinio, 44 (sede centrale); Via Paolo Emilio, 29 (sede d’esame)

Ingegneria Industriale online a Milano: sedi e atenei online

Puoi studiare Ingegneria Industriale a Milano facendo riferimento alle varie sedi e poli didattici che gli Atenei telematici hanno nel capoluogo lombardo. Ecco gli indirizzi:

  • eCampus: via privata Chioggia, 4;
  • Unicusano: via Bergamo, 11;
  • Mercatorum: Palazzo Durini – Via Santa Maria Valle, 2;
  • Uninettuno: via Carlo Bo, 1 e via Soderini, 24;
  • Unimarconi: Via Guido Cavalcanti, 5 (sede d’esami)

Ingegneria Industriale online a Torino: sedi e atenei online

Se stai cercando un corso di laurea in Ingegneria Industriale a Torino ecco di seguito gli indirizzi degli atenei online che erogano il corso e le loro sedi nel capoluogo piemontese:

  • eCampus, Galleria S. Federico, 16/C;
  • Unicusano, via G. Parini, 7;
  • Uninettuno, Corso Duca degli Abruzzi, 24;
  • Mercatorum: presso Ascom Confcommercio – Via Andrea Massena 20;
  • Unimarconi: Istituto paritario Alexandria Via Don Luigi Orione, 1 – 15121 Alessandria

Ingegneria Industriale online a Napoli: sedi e atenei online

Napoli è il principale nodo didattico per gli studenti del sud Italia. Per studiare Ingegneria Industriale a Napoli queste sono le sedi degli atenei utili per te:

  • eCampus, piazza G. Bovio, 22;
  • Unicusano, Centro Direzionale Napoli – Isola G.1 scala D 5° piano int. 31;
  • Mercatorum, Camera di Commercio – Borsa Merci di Napoli – Corso Meridionale 58;
  • Uninettuno, via Claudio, 21;
  • Unimarconi: Via Alfonso d’Avalos, 25
richiedi informazioni
Laurea Online in Ingegneria Industriale
Sportello Orientamento:
consulta gratuitamente i nostri esperti

Perché affidarsi a noi?

Ecco cosa dice chi si è iscritto a un corso di laurea online con il nostro supporto:

Richiedi informazioni