Sportello Orientamento gratuito Numero verde 800 82 84 74

Stop al divieto di iscrizione a due facoltà contemporaneamente

Approvata alla Camera la legge che permetterà agli studenti di iscriversi contemporaneamente ad un doppio corso di laurea
Approvata alla Camera la legge che permetterà agli studenti di iscriversi contemporaneamente ad un doppio corso di laurea

    Sportello Orientamento:
    consulta gratuitamente i nostri esperti

    Il divieto di doppia laurea contemporaneamente è stato abolito: “Iscriversi a più corsi di laurea contemporaneamente sarà presto possibile anche in Italia”, ha dichiarato il Ministro dell’Università Maria Cristina Messa, dopo la votazione alla Camera con la quale è stata approvata, la proposta in prima lettura.

    L’aula della Camera ha approvato qualche giorno fa la proposta di legge che abolisce il divieto di iscrizione a due corsi di laurea contemporaneamente. I voti a favore sono stati 387, nessun contrario. Il testo non è ancora legge, visto che dovrà passare all’esame del Senato, tuttavia il fatto che sia stata approvato all’unanimità, lascia pensare che la legge potrebbe entrare in vigore già per il prossimo anno accademico.

    L’articolo 142 del Regio Decreto n. 1592/1933 che contiene il divieto in questione recita testualmente così:

    È vietata l’iscrizione contemporanea a diverse Università e a diversi Istituti di istruzione superiore, a diverse Facoltà o Scuole della stessa Università o dello stesso Istituto e a diversi corsi di laurea o di diploma della stessa Facoltà o Scuola.

    La proposta approvata alla Camera invece recita:

    Soppressione del divieto di iscrizione contemporanea a diverse università e a diversi istituti di istruzione superiore, a diverse facoltà o scuole della stessa università o dello stesso istituto e a diversi corsi di laurea o diploma della stessa facoltà o scuola.

    Un unico limite però ci sarà: non ci si potrà iscrivere allo stesso corso di laurea (o master) in università differenti.

    “Iscriversi a più corsi di laurea contemporaneamente sarà presto possibile anche in Italia: un grande risultato che consente al nostro Paese di fare un salto verso il futuro della formazione universitaria, in linea con il resto del mondo. Un risultato a portata di mano grazie alla determinazione e al lavoro che stiamo portando avanti con il Parlamento che da tempo ha messo al centro questi temi”, ha concluso la ministra dell’Università Maria Cristina Messa.

    Perché affidarsi a noi?

    Ecco cosa dice chi si è iscritto a un corso di laurea online con il nostro supporto: