Sportello Orientamento gratuito Numero verde 800 82 84 74

Unicusano stanzia 2 milioni per aiutare l'Ucraina

Sono più di due milioni gli euro stanziati dall'Università Unicusano per aiutare il popolo ucraino in un momento così difficile come quello della guerra.

Sono più di due milioni gli euro stanziati dall'Università Unicusano per aiutare il popolo ucraino in un momento così difficile come quello della guerra.

Perché iscriversi con AteneiOnline:

  • Conoscenza di TUTTI gli Atenei
  • Riconoscimento CFU rapido
  • Iscrizione facilitata
  • Agevolazioni esclusive
  • Completamente GRATUITO

    Sportello Orientamento:
    consulta gratuitamente i nostri esperti

    Sono più di due milioni gli euro stanziati per aiutare il popolo ucraino in un momento così difficile come quello della guerra: l’Università Telematica Niccolò Cusano ha deciso di investire un milione per beni di prima necessità da mandare nelle zone di guerra e più di un milione per il diritto allo studio.

    Ci sono a disposizione 300 borse di studio per persone ucraine e inoltre il campus di via Don Carlo Gnocchi a Roma è pronto per accogliere donne e bambini che sono scappati dalle zone di guerra, grazie a 35 alloggi per un totale di oltre 80 posti letto. “

    Apprezziamo lo sforzo che questo popolo sta facendo per resistere all’impero russo. L’Università Niccolò Cusano ha deciso di dismettere tutte le attività in Russia e aiutare concretamente e nel migliore dei modi l’Ucraina – ha dichiarato il presidente del cda Unicusano Stefano Bandecchi – L’Unicusano provvederà a ogni bisogno sia di carattere alimentare, offrendo colazione, pranzo e cena presso la propria mensa universitaria, sia acquistando abbigliamento necessario, sia continuando a supportare una vita dignitosa presso la nostra nazione: sarà cura dell’Unicusano dare la possibilità a mamme e bambini di poter usufruire settimanalmente di piccole cifre di denaro”.

    In merito alle borse di studio, la popolazione ucraina potrà usufruirne sia studiando in presenza sia da remoto. Sempre in questa ottica l’università sta promuovendo una raccolta fondi rivolta sia agli studenti, docenti e assistenti, sia a tutti i cittadini che vorranno aderire. “Ogni centesimo sarà speso per beni di prima necessità come medicine, vestiti e alimenti utili a sostenere il popolo ucraino”, ha concluso il presidente Stefano Bandecchi. Ecco tutti i dettagli:

    • Causale: DONAZIONE PER POPOLO UCRAINO
    • Intestazione: UNIVERSITA’ DEGLI STUDI NICCOLO’ CUSANO
    • Iban: IT90L0832703272000000001760